Domande frequenti

Menopausa: Come faccio a riconoscerla?
Se il tuo ciclo mestruale si fa irregolare ed avverti uno o più dei sintomi tipici della peri-menopausa (vampate, sudorazioni notturne, insonnia) molto probabilmente ti stai avvicinando alla menopausa, parlane con il tuo medico.
Come viene diagnosticata?
Per avere una diagnosi sicura di menopausa è necessario che si verifichi l’assenza di mestruazioni per 12 mesi, naturalmente quando la donna si trova nella corretta fascia di età. Per facilitare la diagnosi si effettuano analisi del sangue (“dosaggi ormonali”).
Sono incinta o in menopausa?
Se il tuo ciclo mestruale è ancora relativamente regolare, in caso di ritardo la prima cosa da fare è un test di gravidanza: con un risultato negativo, se sei sulla quarantina è possibile che si tratti di peri-menopausa. Consulta il medico o il ginecologo per gli accertamenti del caso.
Ho più di 40 anni: posso prevenirla?
Se il tuo medico di fiducia reputa necessario ritardare i primi effetti dell’avvicinarsi della menopausa, potrà prescriverti le soluzioni terapeutiche più adatte (ad esempio la pillola).
Se la menopausa è precoce, devo preoccuparmi?
La menopausa precoce spesso viene causata da alterazioni cromosomiche ereditarie. Confrontati col medico o con il ginecologo per capire se sono necessarie terapie di supporto, sia a livello fisico che psicologico.
A cosa devo prestare attenzione?
Lo squilibrio ormonale durante la post-menopausa aumenta e in parallelo aumentano i rischi di osteoporosi, atrofia genitourinaria, malattie cardiovascolari. Consulta il tuo medico di fiducia per stabilire un percorso di prevenzione.
Non ho più vampate: è post-menopausa?
Se sono passati più di dodici mesi dal tuo ultimo ciclo mestruale, allora sei entrata nella fase della post-menopausa. L’attenuazione o la scomparsa di alcuni sintomi è una caratteristica di questa fase.