10 cose da sapere

Le 10 cose da sapere

La professoressa Rossella Nappi, professore di Ostetricia e Ginecologia dell’Università degli Studi di Pavia, Ambulatorio di Endocrinologia ginecologica e della menopausa – IRCCS Policlinico San Matteo – e membro del Consiglio direttivo della Società Internazionale della Menopausa ha compilato per noi le 10 Regole d’Oro per prepararsi alla Menopausa.

  1. Tieni un calendario del ciclo mestruale

    Segnare la data della mestruazione è una buona abitudine sempre, ma soprattutto dopo i 40 anni: per riconoscere precocemente piccole variazioni nel ritmo e nella quantità del sanguinamento, oltre che nella comparsa di sintomi correlati al ciclo mestruale e di sanguinamenti irregolari.

  2. Informati, se possibile, sull’età dell’ultima mestruazione materna

    È molto frequente che nella famiglia ci possa essere una predisposizione genetica a entrare in menopausa con un certo anticipo ed è meglio esserne consapevole per non trovarsi ad affrontare una menopausa prematura impreparate, soprattutto sul versante psicologico e di coppia.

  3. Fai una visita ginecologica periodica e segui regolarmente i programmi di prevenzione, come il pap-test e il sangue occulto nelle feci

    Il tumore del collo dell’utero e del colon possono essere prevenuti grazie alla diagnosi di lesioni precancerose (displasie, polipi, ecc.), mentre il tumore dell’endometrio (la mucosa interna dell’utero) e dell’ovaio sono più difficili da prevenire, ma è bene comunque eseguire periodicamente una ecografia pelvica transvaginale.

  4. Tieni il peso corporeo sotto controllo

    È normale aumentare di peso con l’età e, dunque, bisogna ridurre un po’ il numero delle calorie ingerite, ma soprattutto aumentare l’attività fisica, soprattutto all’aria aperta, per stimolare il metabolismo.

  5. Tieni d’occhio il giro-vita

    Misurare con il metro da sarta la circonferenza della vita e dei fianchi è un semplice gesto di prevenzione cardiovascolare. Se il grasso si deposita a livello della vita (più di 88 cm) può rappresentare un campanello d’allarme.

  6. Misura regolarmente la pressione arteriosa

    Anche donne che sono state sempre ipotese possono avere rialzi della pressione arteriosa con l’avvicinarsi della menopausa. Se la pressione arteriosa supera i 130 su 80, meglio approfondire con il proprio medico.

  7. Controlla ogni anno i valori di glicemia, colesterolo tot, colesterolo HDL(“buono”), trigliceridi

    Se i valori sono sulla soglia del rischio (glicemia > 110 mg/dl; colesterolo HDL < 50 mg/dl; trigliceridi > 150 mg/dl) è opportuno tenere d’occhio l’alimentazione e confrontarsi con il proprio medico.

  8. Fai una autopalpazione mensile della mammella e almeno una mammografia tra i 40 e i 45 anni

    Individuare un nodulo mammario sotto 1 cm è fondamentale per una diagnosi precoce “salvavita” e la determinazione dell’entità della densità mammaria è un fattore importante per una stima del rischio individuale di tumore della mammella.

  9. Fai un esame di coscienza sulle “cattive abitudini”, fumo e alcol soprattutto

    La menopausa è “l’occasione d’oro” per ripensare alla propria salute in un’ottica preventiva. Bere un bicchiere di vino rosso può essere salutare, ma bisogna smettere di fumare e cercare il più possibile di tenere sotto controllo lo stress in generale.

  10. Ricostruisci se ti è possibile la storia familiare

    Le malattie materne e paterne sono fondamentali per guidare un progetto preventivo sul versante oncologico, del rischio cardio-metabolico e cerebrovascolare, oltre che sulla possibilità di andare incontro a una frattura ossea.