I principali cambiamenti

La donna in menopausa affronta una vera e propria tempesta ormonale e si trova in una situazione di vulnerabilità dovuta a fattori sia biologici che di tipo psicologico e relazionale.

Uno dei principali cambiamenti è la secchezza vaginale, il sintomo che più di altri condiziona e interferisce con la qualità di vita della donna e con il benessere sessuale della coppia. La progressiva involuzione degli organi genitali li rende fragili e secchi, privi di elasticità e maggiormente suscettibili alle infezioni, anche del sistema urinario, con possibile comparsa di disturbi come cistiti, perdita urinaria, frequenza urinaria, ecc.

Uno dei sintomi più strettamente correlati alla carenza di estrogeni è rappresentato dalla dispareunia, ovvero la sensazione dolorosa che accompagna la penetrazione, conseguente alla secchezza vaginale e alla scarsa irrorazione vascolare delle pareti vaginali. È importante intervenire tempestivamente su questi sintomi parlandone con il proprio ginecologo al fine di evitare l’innescarsi di un circolo vizioso in cui la dispareunia porta ad un calo della soddisfazione e quindi a un calo del desiderio.

Anche la forma del corpo tende a cambiare, assumendo una forma “a mela”, dovuto all’accumulo di massa grassa soprattutto a livello della pancia e della vita: questo cambiamento influenza negativamente la percezione che la donna ha di se stessa, aumentando il senso di insicurezza.

Le vampate di calore, la ridotta tolleranza allo stress e la difficoltà nelle relazioni con gli altri e col partner possono interferire con la capacità di dare e ricevere piacere durante l’attività sessuale e con la qualità della vita in senso generale.

La sessualità non è solo questione di ormoni!

I cambiamenti fisici dovuti alle modifiche ormonali sono innegabili. Ma il desiderio sessuale è il risultato di una complessa interazione corpo-mente, sulla quale possono interferire molti fattori di stress psico-fisico e relazionale, alcuni dei quali anche legati a eventi più frequenti nel periodo della vita che coincide con la menopausa. Per esempio:

  • Modificazioni della forma corporea e perdita dell’autostima
  • Interventi chirurgici (ad esempio l’isterectomia, soprattutto se con rimozione delle ovaie)
  • Malattie croniche, forme tumorali, eventuale uso continuativo di farmaci
  • Dolore per la malattia o la perdita di persone care
  • Preoccupazioni per la crescita ed emancipazione dei figli, le condizioni di familiari anziani, la situazione economica della coppia
  • Perdita del ruolo sociale dopo il pensionamento
  • Difficoltà relazionali, divorzio, vedovanza

La sessualità è anche affettività e la capacità di comunicare emozioni non è influenzata in negativo dal tempo che passa! Anzi: comunicare col proprio partner, condividendo bisogni e preoccupazioni, contribuisce a mantenere una vita sessuale soddisfacente nel tempo.