Attività fisica in menopausa

Se non vi attira l’idea di iscrivervi in palestra e non siete appassionate di sport, anche nella vita quotidiana ci sono possibilità di fare un po’ di moto. L’attività fisica a volte dipende semplicemente dalla rinuncia a piccoli momenti di pigrizia, all’uso eccessivo dei telecomandi, degli ascensori, allo star sedute davanti a TV o computer per ore e ore di seguito.

Non è necessario avere particolari capacità o prestanza muscolare per muoversi di più, né ricorrere a uno sport specifico. L’essenziale è applicare costanza e buonsenso: cominciare gradualmente e poi man mano aumentare il proprio livello di impegno.

  • Camminare di più: basta non prendere sempre l’auto o scendere dal mezzo pubblico una o due fermate in anticipo
  • Passeggiare: oltre alle brevi camminate per le commissioni o per andare al lavoro o accompagnando i nipotini a scuola, si possono fare passeggiate più lunghe, possibilmente all’aperto (ma nella stagione fredda vanno bene anche i centri commerciali!)
  • Fare le scale: gradualmente, si può dire addio all’ascensore… anche per tanti piani!
  • Giocare di più con figli e nipoti
  • Giardinaggio: prendersi cura delle piante, anche semplicemente su un balcone, è un modo per muoversi, chinarsi dolcemente e quindi aumentare la flessibilità del corpo
  • Fare attività dolci come stretching e yoga, anche a casa nei momenti liberi.