Cautele

È opportuno iniziare l’attività fisica sempre con una fase di riscaldamento di 5-10 minuti: per esempio camminando lentamente o pedalando sulla cyclette a bassa resistenza.

Allo stesso modo, al termine è utile una fase di defaticamento, sempre di 5-10 minuti, riducendo lentamente l’attività, per consentire alla frequenza cardiaca di ritornare a livelli basali. Esercizi di stretching, prima e dopo l’attività, sono di grande aiuto per evitare rigidità, strappi muscolari e per prevenire il dolore articolare.

Per chi soffre di osteoporosi, sono consigliabili gli esercizi che comportano l’estensione della colonna vertebrale, mentre sono da evitare quelli che comportano la flessione in avanti della colonna vertebrale (perché, aumentando le forze verticali, possono peggiorare la cifosi dorsale e provocare le fratture dorsali).

Per questo è meglio anche evitare attività che richiedono il sollevamento di carichi pesanti e i movimenti bruschi e impegnativi, che possono portare a lesioni muscolari e anche articolari (per esempio giocare a pallavolo).